2 Settembre 2015

Danni alla Barcaccia prima della partita Nessuna condanna ai tifosi del Feyenoord

Danni alla Barcaccia prima della partita Nessuna condanna ai tifosi del Feyenoord

BRUXELLES (cm) Nessuna responsabilità individuale accertata e quindi nessun colpevole da perseguire. La magistratura olandese ha deciso di non condannare nessuno dei tifosi del Feyenoord coinvolti negli scontri del 19 febbraio a Roma quando, alla vigilia della partita di Europa League con la Roma, fu gravemente danneggiata la fontana della barcaccia in piazza di Spagna. Secondo la magistratura olandese, nonostante la visione di video e materiale filmato, polizia ed autorità giudiziaria non sono riusciti ad individuare singole responsabilità. Da qui la decisione di non condannare nessuno. Al contrario quarantaquattro tifosi sono processati a Rotterdam per violenza contro la polizia. Durissimo il Codacons contro la decisione della giustizia olandese di non procedere contro i tifosi del Feyenoord per i danni alla Barcaccia. “Si tratta di una umiliazione per l`Italia – afferma il presidente Carlo Rienzi – ed è impensabile che per l`Olanda fatti così gravi debbano rimanere impuniti. I cittadini, specie i romani, oltre al danno ad un monumento patrimonio della collettività, hanno subito a causa di questa decisione une ingiusta beffa” L`unica speranza risiede ora nel procedimento contro i tifosi del Feyenoord aperto dalla magistratura italiana nel quale il Codacons è stato ammesso come parte civile nell`interesse della collettività.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this