12 Agosto 2020

DALLA N.W.G. RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Gentili Signori, redigo la presente in nome e per conto di N.W.G. S.p.A., in persona dell’ Amministratore Delegato e legale rappresentante Dott. Massimo Casullo, al fine di intimare la immediata rimozione dell’ articolo pubblicato in data 22.7.2020 dal titolo “Vittoria del Codacons Salerno: il colosso nazionale non ha mai portato a termine la realizzazione di impianti”, e nel quale si dà atto della sentenza n. 575/2020 emessa dal Tribunale di Salerno. Orbene, al di là del fatto che la predetta sentenza: (i) si pone in contrasto con le decine di pronunce favorevoli ottenute da NWG e rese anche da Giudici sovraordinati; (ii) non è passata in giudicato e verrà impugnata dinanzi alla competente Corte di Appello, in quanto affetta da gravissimi errori e lacune in punto di diritto; (iii) risulta redatta da Giudice Onorario, tale Avv. Gennaro Porpora, che si accredita come legale esperto nella tutela dei consumatori proprio nella circoscrizione in cui esercita la funzione di Giudicante, si deve comunque evidenziare come il Tribunale di Salerno: (a) non ha qualificato la somma di 2.490,00, inizialmente versata dal Cliente, come “caparra confirmatoria”, trattandosi al contrario di corrispettivo per le attività preliminari, propedeutiche alla installazione dell’ impianto, correttamente effettuate da NWG e consistenti: nella visita preliminare presso l’ immobile e nell’ esame della documentazione fornita dal Cliente; nel sopralluogo definitivo presso l’ immobile; nella predisposizione del progetto dell’ impianto e della tettoia di copertura che avrebbe dovuto contenerlo; nella presentazione del progetto in Comune ed alla Soprintendenza ai fini del rilascio delle relative autorizzazioni; nella partecipazione a numerosi incontri e confronti con i tecnici del Comune e della Soprintendenza; (b) non ha qualificato la condotta di NWG come “illecita”, aggettivo tale da evocare profili di carattere penale in alcun modo trattati dal Giudice; (c) tanto meno, ha imputato ad NWG una qualche forma di “inganno”, termine pur utilizzato nel corpo dell’ articolo. L’ articolo in questione, oltre ad offrire una lettura distorta della citata sentenza – comunque, lo si ripete, errata, non definitiva ed in corso di impugnazione – risulta gravemente lesivo del buon nome e della reputazione commerciale di NWG, descritta come una azienda che truffa i propri clienti, incassando caparre e non svolgendo alcuna prestazione in favore degli stessi. Si rammenta come NWG sia la prima azienda italiana nel settore degli impianti destinati a privati e piccoli aziende, avendo all’ attivo più di 17.500 impianti installati, regolarmente funzionanti e che consentono ai titolari di fruire dei benefici previsti dalle norme in tema di incentivazione della produzione di energia da fonti rinnovabili, oltre che dalle agevolazioni fiscali in materia. Alla luce di quanto sopra, Vi intimiamo di rimuovere immediatamente il citato articolo con l’ avvertimento che, in difetto, dovremo immediatamente attivarci in via di urgenza, con ulteriore aggravio di costi a Vostro carico, nonché con riserva di ottenere il risarcimento dei rilevanti danni già subiti da NWG.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox