14 Aprile 2003

«Da Sarmato più chiarezza sul compostaggio»



Sarmato – «Cosa succederà se allo scadere dell`ulteriore proroga l`impianto di compostaggio di Sarmato si troverà ancora dove è adesso? Il Comune di Sarmato, dopo aver alzato la voce ed investito denari pubblici in studi per verificare la compatibilità ambientale di impianti come quello del compostaggio in un`area già satura di impianti a forte rischio ambientale, accetta la situazione? Intende accontentarsi della disponibilità alla delocalizzazione?» La domanda la pone il coordinatore Codacons dell`Emilia Romagna Bruno Barbieri che invita il Comune di Sarmato e l`assessore provinciale all`ambiente a prendere «una posizione chiara sul problema dell`impianto di compostaggio in modo che i cittadini siano in grado di individuare le scelte politiche e le responsabilità conseguenti».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox