30 Maggio 2013

Da Milano a Napoli, disagi e soluzioni

Da Milano a Napoli, disagi e soluzioni 

        

MILANO Il Comune della capitale lombarda chiama in aiuto i cittadini per vigilare sui lavori stradali e per stanare le imprese che lavorano male. La partecipazione a Milano comincia, quindi, dalle strade. Da quasi un mese è online infatti il calendario degli interventi programmati nei prossimi mesi dai Lavori pubblici (un piano da circa trenta milioni di euro), ma soprattutto i milanesi hanno a disposizione un link per le segnalazioni. Segnalazioni che saranno attentamente vagliate dagli uffici operativi, in costante collegamento con i vigili. Non sarà uno sfogatoio anonimo perché sarà necessario registrarsi con nome e cognome. Ma diventerà un osservatorio privilegiato per l’ assessore Carmela Rozza, da circa due mesi al timone del settore finito sotto accusa per gli asfalti rifatti e subito pieni di buche. ROMA La campagna elettorale per il prossimo sindaco di Roma si gioca anche sulle buche stradali. Diverse le denunce di cittadini che in questi ultimi anni hanno portato all’ attenzione della giunta Alemanno le frequenti buche sulle strade della capitale. Adesso oltre alle denunce di cittadini e associazioni sono arrivate le vie legali: il consigliere Pd Athos De Luca ha presentato un esposto in procura e il Codacons ha annunciato una class action. LUCCA Sulle strade gruviera di Lucca, si abbatte una grandinatadi richieste di risarcimento danni. Effetti da prevedere sia per il cattivo stato di manutenzione della viabilità, sia, inutile negarlo, per una crisi che spinge a non lasciare niente di intentato. Da Palazzo Orsetti la risposta: Hanno chance di successo soltanto quelle ben documentate con foto e fatture di riparazione o referti medici. Ma spesso chi non ottiene riconoscimento in prima battuta tenta il ricorso. UDINE C’ è una buca pericolosa sulla strada? D’ ora in avanti il cittadino di Udine potrà segnalare qualunque tipo di disservizio grazie a un semplice click su internet. Sul sito del Comune, infatti, è attivo Epart, il social network dei cittadini, uno strumento di ascolto che in questo modo potrà tenere conto delle segnalazioni e risolverle nel minor tempo possibile. NAPOLI Due lapidiin polistirolo e un epitaffio: Qui giace il Comune di Napoli e le speranze di tutti i cittadinidavanti a una buca stradale onnipresentemalgrado i continui interventi di riparazione: è la singolare protesta dei cittadini del quartiere Chiaia che così hanno voluto manifestare il proprio dissenso contro la mala manutenzionestradale in città. Davanti alle due lapidi un gruppo di studenti ha anche deposto dei mazzi fiori e alcuni ceri.
        

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox