11 Giugno 2005

Da luglio rischio stangata sulle bollette di luce e gas



ROMA – Gli italiani rischiano una nuova stangata sulle bollette della luce e del gas: un rincaro fino al 3% sull`elettricità e del 4% sul metano che potrebbe scattare dal primo luglio per l`impennata del greggio. Con un impatto per ogni famiglia – secondo le prime stime del Rie, Ricerche Industriali Energetiche – di oltre 40 euro di rincaro all`anno. Ma la stangata potrebbe essere attenuta: il Governo starebbe infatti studiando un meccanismo di “contenimento“. Non un vero e proprio intervento blocca-tariffe ma misure per smorzare l`impatto. Nel caso dell`elettricità, il rialzo potrebbe aggirarsi in un 2-3% con un impatto sulle bollette di una famiglia tipo (3kw di potenza impegnata e 225 kwh di consumi mensili) che si tradurrebbero in un aumento di quasi 2 euro a bimestre, con un impatto di 10 euro sul conto annuale per la luce. Nel caso del gas, invece, il possibile incremento del 4% potrebbe costare alla stessa famiglia tipo (1.400 metri cubi consumati in un anno) oltre 30 euro su base annua. Con un impatto complessivo sul bilancio famigliare – tra luce e gas – che supererebbe quota 40 euro l`anno. Se il Governo non interverrà per fermare “il caro-tariffe, metteremo in atto ogni iniziativa utile per evitare stangate a danno delle famiglie, comprese campagne di autoriduzione dei consumi di luce e gas“, ha affermato il Codacons in una nota, precisando che “gli italiani pagano il prezzo delle speculazioni dei petrolieri e della mancanza di concorrenza nel settore dei carburanti“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox