25 Marzo 2020

Da Intesa all’ Ana 350mila euro «Le banche seguano l’ esempio»

BERGAMO Intesa Sanpaolo contribuisce alla realizzazione dell’ ospedale da campo dell’ Ana con uno stanziamento di 350mila euro. Serviranno ad acquistare ventilatori, sistemi radiologici, apparecchi per laboratorio analisi, monitor, aspiratori, produttori di ossigeno. «Esprimiamo la nostra vicinanza alle comunità bergamasche». Così Carlo Messina, ad di Intesa Sanpaolo, che parla di «un impegno concreto, un contributo che consenta di affrontare e risolvere insieme l’ emergenza, che porterà strumenti e materiali indispensabili a far funzionare presto la struttura messa in campo con tempestività dall’ Associazione nazionale alpini». Ulteriori 100mila euro potranno arrivare dalla raccolta fondi per il progetto, attiva sino al 6 aprile su www.forfunding.it, la piattaforma di crowdfunding di Banca Intesa aperta a tutti. Sebastiano Favero (nella foto), presidente nazionale di Ana e Ana Onlus, sottolinea «il nostro ospedale da campo e le squadre di protezione civile rivestono un ruolo importante nel nostro intervento per la gente bergamasca portando impegno, professionalità e dedizione assoluta a una causa comune». Anche il Codacons ringrazia Intesa Sanpaolo per la generosità dimostrata: «Invitiamo tutte le altre banche attive in Italia a seguire l’ esempio di Intesa, con donazioni in favore della sanità pubblica».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox