22 Maggio 2020

CROZZA-FEDEZ: CODACONS SCENDE IN CAMPO A DIFESA DEL COMICO

     

    GRAVISSIMO IL FENOMENO DELLE FOTO DI BAMBINI CHE SPOPOLANO SUI SOCIAL. PRATICA VIETATA DALLE LEGGI INTERNAZIONALI

    Sul caso della lite tra Maurizio Crozza e Fedez in merito al monologo del comico genovese sui presunti marchi sponsorizzati attraverso il figlio del rapper, scende in campo il Codacons, che contro l’uso dei minori a scopo commerciale ha già presentato numerose denunce agli organi competenti.
    Siamo pienamente d’accordo con Crozza, perché i minori vanno tutelati e, al di là del caso specifico, non possono essere utilizzati per sponsorizzare surrettiziamente marchi commerciali, se non nei limiti imposti dalla normativa vigente – spiega il Codacons – Il fenomeno delle foto dei bambini che spopolano sui social network è non solo pericolosissimo, perché le immagini possono finire nella rete dei pedofili, ma contrario a tutte le norme nazionali e internazionali, dal D.Lgs. 30.06.2003 n. 196 alla Convenzione di New York del 20-11-1989, passando per l’art. 8 delle Regole di Pechino. La violazione appare ancor più grave se le foto dei minori sono utilizzate per sponsorizzare in modo occulto marchi commerciali, colpendo in modo ingannevole un numero elevato di utenti, come nel caso di influencer con milioni di follower – conclude l’associazione.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox