8 Ottobre 2017

Crolla una porzione di solaio, tragedia sfiorata al Liceo ‘Virgilio’

ROMA Attimi di paura ieri mattina al liceo ‘Virgilio’ di Roma, storica scuola situata in via Giulia, nel centro della Capitale (fra Trastevere e Campo de’ Fiori). Verso le dieci e mezza, mentre gli studenti erano nelle aule per le lezioni, è venuta giù una porzione di tetto, travi in legno e tabelle con intonaco, sul solaio del secondo piano in una zona dove non erano presenti ragazzi. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco, che hanno cautelativamente interdetto i locali (aule e laboratori) sottostanti al tetto, risalente al 1500. E sono stati fatti uscire gli studenti dalla scuola. Presa di posizione del collettivo studentesco dell’ istituto: «Crolla un grosso pezzo di tetto della nostra scuola! – scrive in un post su Facebook, sotto una foto scattata dall’ alto da un inquilino del palazzo di fronte all’ istituto, dove si vede la parte di tetto mancante – senza manutenzione e lavori strutturali il nostro istituto rimarrà non a norma». Ancora: «Per fortuna il tetto non è crollato in una classe e pare non ci siano feriti», ma «deve per forza accadere una tragedia perché arrivino delle soluzioni sull’ edilizia scolastica?», si chiedono arrabbiati gli studenti. Anche il Codacons si schiera dalla loro parte, parlando di scuole romane che «cadono oramai letteralmente a pezzi sotto il peso dell’ incuria». Il ministero dell’ Istruzione «sta lavorando alla creazione di un Fondo per gli interventi di emergenza sui solai delle scuole», fa sapere la ministra Valeria Fedeli: «Abbiamo già risorse interne che metteremo subito a disposizione e poi lavoreremo per rendere questo intervento strutturale». Sempre dal Ministero si precisa però che, «secondo l’ Anagrafe ministeriale dell’ edilizia scolastica, la Città metropolitana di Roma non ha fatto richieste al Miur per il finanziamento di interventi strutturali di manutenzione in questa scuola. Il Virgilio risulta, invece, destinatario di 42mila euro per l’ adeguamento alla normativa antincendio, finanziati attraverso lo sblocco del patto di stabilità». E la dirigente scolastica dell’ istituto, Carla Alfano, sembra confermare: «La necessità di un doveroso intervento manutentivo dell’ ente proprietario (il comune, ndr) era già stata sollecitata dalla dirigenza. Nella giornata di domani, domenica 8 ottobre, si svolgerà un primo sopralluogo, da parte della Città metropolitana, volto a pianificare i successivi interventi di manutenzione». (r.r.) RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this