6 Agosto 2016

Critiche da cisl e Codacons: «altre previsioni disattese»

Critiche da cisl e Codacons: «altre previsioni disattese»

I dati sulla produzione industriale «sono l’ ennesima prova del fatto che l’ economia italiana arranca». Così l’ associazione di consumatori Codacons, secondo cui «finora nessuna previsione di crescita del governo è stata rispettata. I consumi non ripartono, i prezzi sono in deflazione, l’ industria segna ancora un dato negativo, le vendite appaiono ancora in calo mentre il tasso di disoccupazione torna a crescere». All’ attacco del governo sui numeri diffusi dall’ Istat, soprattutto politica e sindacati. Per il segretario confederale della Cisl, Giuseppe Farina, «il rallentamento è conseguenza della frenata dell’ export manifatturiero che nei mesi scorsi avevano, invece, sostenuto la ripresa. C’ è solo una cosa da fare già nella legge di Stabilità: ridurre la tassazione sul lavoro e sulle retribuzioni per dare forza alla ripresa dei consumi interni». Il capogruppo alla Camera di Forza Italia, Renato Brunetta, se l’ è presa invece, in primo luogo, con il premier Matteo Renzi: «Crolla la produzione industriale. E venerdì prossimo avremo le stime dell’ Istat su Pil. Mentre Matteo Renzi è a farsi i selfie in Brasile qui viene giù tutto».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox