24 Ottobre 2012

CRISI: CODACONS,DATI DEBITO CONFERMANO CHE TROPPO RIGORE NON PAGA

CRISI: CODACONS,DATI DEBITO CONFERMANO CHE TROPPO RIGORE NON PAGA

(AGI) – Roma, 24 ott. – Aumentare l’iva e ridurre l’irpef peggiorera’ il rapporto debito/pil: lo afferma il Codacons, commentando i dati diffusi oggi da Eurostat sul debito pubblico italiano che segna un nuovo record al 126,1% del Pil. Per il Codacons il fatto che in tutta Europa il rapporto debito-Pil peggiori, passando da una media dell’88,2% al 90%, dimostra che le politiche di rigore troppo restrittive non stanno pagando. “A maggior ragione non pagano in Italia, dove si registra un crollo dei consumi e del potere d’acquisto delle famiglie senza precedenti (-4,1% dal secondo trimestre 2011 al secondo trimestre 2012). Ecco perche’ l’aumento dell’Iva previsto per il luglio 2013 non puo’ che essere controproducente rispetto allo stesso obiettivo di risanamento dei conti pubblici”, sostiene l’associazione dei consumatori. Per il Codacons, quindi, sarebbe molto piu’ sensato annullare l’operazione del Governo di ridurre le aliquote Irpef e aumentare quelle Iva, dato che non potra’ che far peggiorare il rapporto debito/Pil.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this