21 Ottobre 2010

Crisi/ Codacons: Necessari 3 miliardi di incentivi e nuovi criteri

Roma, 21 ott. (Apcom) – Il nuovo decreto sugli incentivi firmato dal ministro dello sviluppo economico, Paolo Romani, non piace al Codacons che rilancia chiedendo 3 miliardi di incentivi e nuovi criteri. Per il Codacons si tratta di "una presa in giro dei consumatori lasciare invariati sia i soldi che i criteri di assegnazione, perseverando così nell’ errore". In pratica "oggi Romani non rimedia agli errori del suo predecessore – ha dichiarato il presidente del Codacons, Marco Donzelli – Il minestrone è sempre lo stesso, viene solo riscaldato!". Se il Governo vuole davvero rilanciare i consumi, per il Codacons gli incentivi devono passare a 3 miliardi, devono essere indipendenti dalla classe energetica o almeno non riservati esclusivamente alla sola classe energetica più efficiente, pari al 30 per cento del prezzo, senza tetti, per un numero maggiore di prodotti, con criteri più semplici.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox