27 Settembre 2014

CRISI: AUMENTANO GLI ITALIANI CHE NON RIESCONO A PAGARE LE BOLLETTE

    CRISI: AUMENTANO GLI ITALIANI CHE NON RIESCONO A PAGARE LE BOLLETTE
     

    19.100.000
    GI UTENTI MOROSI SU LUCE, ACQUA, GAS E TELEFONO. MANCATI PAGAMENTI PER
    18 MILIARDI DI EURO. E IL 25% DELLE FAMIGLIE NON PAGA IL CONDOMINIO

     

    La crisi economica che ha colpito il nostro paese e la perdita di potere d’acquisto subita dalle famiglie, non ha prodotto solo il drammatico calo dei consumi che è sotto gli occhi di tutti, ma anche una crescita del numero di cittadini che non riescono più a pagare le bollette, e rischiano il distacco delle forniture. Lo denuncia il Codacons, che fornisce i dati sul fenomeno.
    Ad oggi nel nostro paese sono circa 19,1 milioni gli italiani che risultano morosi sul fronte delle bollette luce, gas, telefonia e acqua. Quasi un cittadino su 3, quindi, non riesce a far fronte al pagamento di tutte le utenze, e i crediti da parte delle società erogatrici hanno raggiunto nel 2014 un livello record pari a 18 miliardi di euro solo in questi quattro settori.
    La regione dove si registrano le maggiori difficoltà nel pagamento delle bollette è la Sicilia, seguita da Calabria, Puglia e Molise, mentre quelle dove i cittadini appaiono più virtuosi e la concentrazione di morosi è minore sono Trentino Alto Adige, Valle D’Aosta ed Emilia Romagna.Dal 2012 al 2014 – spiega ancora il Codacons – il numero di utenti morosi su almeno una fornitura è aumentato di circa 2 milioni di individui, e parallelamente è cresciuto anche il numero di famiglie che non riesce a far fronte alle spese condominiali. Nel 2014, il 25% delle famiglie, ossia 1 su 4, risulta morosa sul fronte del pagamento del condominio per la propria abitazione.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox