20 Luglio 2010

Crac di “Viaggi del Ventaglio”, centinaia di denunce in procura

Sono arrivate centinaia di denunce in procura a Milano da parte dei clienti che avevano prenotato nei mesi scorsi le proprie vacanze con "Viaggi del Ventaglio". È la società dichiarata fallita giovedì dal tribunale di Milano, con un "buco" di circa 200 milioni. Sul tavolo del pm di Milano Luigi Orsi – che aveva chiesto il fallimento del tour operator, poi sancito dal tribunale fallimentare – sono arrivati gli esposti di numerosi clienti-creditori e di diverse associazioni, come il Codacons. Gli inquirenti sono al lavoro per valutare eventuali responsabilità penali relative al fallimento della società. Per "Viaggi del Ventaglio" era stato dichiarato il fallimento, dopo che il commissario giudiziale Giuseppe Verna aveva "bocciato" l’ ipotesi di un concordato preventivo. Si studia un fondo di garanzia Intanto migliaia di turisti si sono visti cancellare le vacanze e non sanno se potranno essere rimborsati. Per questo motivo le associazioni per la difesa degli utenti spingono affinché sia realizzato un Fondo gestito dall’ Antitrust. "È ora di cambiare – dichiara Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum – realizzando un Fondo alimentato con le multe comminate dall’ Antitrust nei confronti delle agenzie di viaggio e dei tour operator e da quote a carico delle aziende per ogni pacchetto viaggio venduto". L a Farnesina vigila La proposta è stata avallata anche dal Ministero degli Affari Esteri, che aggiunge di non aver ricevuto "per ora nessuna richiesta di assistenza da parte di turisti". Peggio è andato alla Gran Bretagna dove sono stati oltre 16mila i turisti abbandonati in Turchia e Grecia dopo il fallimento del tour operator Goldtrail. Toccherà all’ ente per l’ aviazione britannico dirimere la questione.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox