13 Agosto 2020

COVID, TEST RIENTRI DA SPAGNA-GRECIA-CROAZIA, CODACONS: BENE MISURA MA TAMPONI VANNO ESEGUITI PER TUTTI GLI ARRIVI DALL’ESTERO

     

    INTANTO DA ALCUNI GRUPPI NO-VAX ASSURDE E VIOLENTE PROTESTE CONTRO TAMPONE

    Bene per il Codacons l’ordinanza del Ministro della salute Speranza che prevede test molecolare o antigenico, da effettuarsi con tampone, per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta, Spagna e Colombia.
    “Già da giorni chiediamo di adottare misure per far fronte all’impennata di contagi da Covid che si registra tra chi rientra da viaggi all’estero – afferma il presidente Carlo Rienzi – Per rendere davvero efficace il provvedimento è però indispensabile eseguire test e tamponi direttamente all’interno degli aeroporti al momento degli sbarchi dei passeggeri, ed estendere i controlli alla totalità dei rientri, indipendentemente dal paese da cui si proviene. Solo così sarà possibile evitare focolai e limitare la diffusione del virus nel nostro paese, disponendo la quarantena immediata per chi risulta positivo ai test”.
    Intanto il Codacons segnala come i primi gruppi no-vax si siano già attivati anche contro il tampone, dimostrando di non aver capito la differenza tra un trattamento sanitario obbligatorio e un semplice test, e avviando proteste assurde sul web che mettono in pericolo la salute pubblica – conclude l’associazione.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox