10 Maggio 2021

Covid: Codacons, da Tar beffa a ristoranti senza sale aperto

ROMA
(ANSA) – ROMA, 10 MAG – “Per il Tar il decreto del Governo non può essere sospeso perché la legge può essere superata solo da una sentenza della Corte Costituzionale. Una beffa per migliaia di ristoranti senza sale all’aperto che, pur potendo garantire la sicurezza dei propri clienti al pari di locali al chiuso come cinema e teatri, sono costretti a rimanere fermi a causa delle incapacità del Governo”. E’ il commento del presidente del Codacons, Carlo Rienzi, alla decisione dei giudici amministrativi Lazio di non sospendere il decreto sulle misure per le attività dei servizi di ristorazione e del wedding. “Abbiamo analizzato gli atti depositati al Tar dal Ministero dell’Interno – ha aggiunto Rienzi – e dai documenti emerge come nessuna istruttoria sarebbe stata compiuta dal Cts e dal Governo circa la necessità di tenere chiusi i ristoranti che non dispongono di sale all’aperto. Dai verbali del Cts risulta che il tema delle aperture di ristoranti e del settore dei matrimoni, seppure inserito all’ordine del giorno, non sarebbe stato trattato nelle sedute che hanno portato all’emissione del decreto del 22 aprile sulle riaperture; e dall’analisi dei verbali delle due riunioni che hanno anticipato il Decreto sulle riaperture, risulta che il Governo ha riaperto spettacoli, cinema, teatri, parchi divertimento, ristoranti all’aperto senza una discussione, senza logica, senza criteri e senza una adeguata istruttoria, poiché i punti all’ordine del giorno dedicati a ristoranti e wedding sono saltati in entrambe le riunioni e rinviati”. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox