13 Luglio 2015

COSTA CONCORDIA, CODACONS: SU RESPONSABILITA’ ARMATORE ATTENDIAMO ESITI INDAGINE PROCURA DI GENOVA

    COSTA CONCORDIA, CODACONS: SU RESPONSABILITA’ ARMATORE ATTENDIAMO ESITI INDAGINE PROCURA DI GENOVA

    SE GIUDICI HANNO “ASSOLTO” COSTA CROCIERE È SICURAMENTE UNA SENTENZA SBAGLIATA

    In attesa di leggere per esteso le motivazioni della sentenza con cui il Tribunale ha condannato Francesco Schettino – sentenza a cui il Codacons e le parti non hanno ancora avuto accesso,  a differenza dei mass media – ci rimettiamo alla decisione della Procura di Genova che indaga sulle carenze tecniche della Costa Concordia, carenze che potrebbero aver contribuito ad aggravare le tragiche conseguenze del naufragio.
    Lo afferma l’associazione dei consumatori commentando le motivazioni della sentenza di condanna del comandante Schettino.
    Non entriamo nel merito della decisione dei giudici – prosegue il Codacons – ma non possiamo non rimanere perplessi di fronte ad una eventuale “assoluzione” totale dell’armatore. Se realmente la sentenza sottolinea il perfetto stato della nave al momento dell’incidente in mare, è senza dubbio una sentenza sbagliata.
    Il naufragio del Giglio non finisce qui – aggiunge l’associazione – e non si illudano coloro che per omissioni o atti illeciti diversi da quelli per i quali è stato giustamente condannato il comandante, hanno concorso a determinare tanti morti innocenti.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox