23 Gennaio 2014

COSTA CONCORDIA: ANCHE I CONSULENTI CODACONS OGGI SUL RELITTO

COSTA CONCORDIA: ANCHE I CONSULENTI CODACONS OGGI SUL RELITTO

SOPRALLUOGO E’ VITTORIA DELL’ASSOCIAZIONE CHE FIN DALL’INIZIO SI E’ BATTUTA PER FAR SALIRE I PROPRI ESPERTI SULLA NAVE

Oggi, ad oltre due anni dal naufragio, sarà finalmente possibile per i consulenti del Codacons effettuare un sopralluogo a bordo del relitto della Costa Concordia che terminò la sua tragica corsa  il 13 Gennaio 2013 incagliandosi all’Isola del Giglio.
Entra così nel vivo la nuova perizia, fortemente voluta dall’associazione, volta all’individuazione di apparecchiature informatiche rimaste a bordo e ad una più completa ricostruzione  delle ultime ore di vita della nave, analizzando  le cause e gli effetti dei malfunzionamenti dei sistemi di emergenza.
Il Tribunale di Grosseto ha così accolto le istanze  dei Legali  e dei Consulenti  del Codacons, associazione  che fin dalle prime fasi delle indagini aveva evidenziato i possibili effetti dei malfunzionamenti del generatore di emergenza sulla tragica evoluzione degli eventi, e che si è battuta strenuamente per consentire ai propri esperti di salire a bordo del relitto una volta raddrizzato.  
Il primo obiettivo del  sopralluogo odierno – spiega il Codacons – sarà l’esplorazione della plancia di comando e della Safety  Room adiacente, alla ricerca di dispositivi informatici (PC, Notebook, Hard Disk, Server, Supporti di memoria per backup ecc.) che potrebbero contenere dati utili alla ricostruzione degli eventi e delle comunicazioni tra nave e resto del mondo.  Il secondo obiettivo consisterà in una verifica sulle  porte degli ascensori : quattro delle vittime furono, infatti, trovate nella tromba di uno degli ascensori, nella quale potrebbero essere precipitate a causa dei ripetuti malfunzionamenti del Generatore di emergenza che  avrebbe dovuto portare le cabine degli ascensori al ponte 4 e bloccare tutte le altre porte in caso di blackout.
Un secondo sopralluogo, interamente dedicato al Generatore di Emergenza, avrà luogo il 27 Febbraio p.v. . In quella occasione, oltre alle indagini in loco,  sarà anche possibile individuare parti e componenti da rimuovere e sottoporre a successive analisi alla ricerca delle cause del malfunzionamento.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this