6 Novembre 2013

Costa: bene per il porto. Orsoni contento a metà

Costa: bene per il porto. Orsoni contento a metà

VENEZIA «Ottima giornata per Venezia e il suo porto». Questo il commento soddisfatto del presidente dell’ Autorità Portuale Paolo Costa alle decisioni del Governo sulle grandi navi, con la progressiva riduzione del numero dei passaggi in Bacino San Marco e il via libera al progetto alternativo dello scavo del canale Contorta-Sant’ Angelo, sostenuto proprio dal Porto. «La conferma della Marittima quale punto di arrivo e partenza delle crociere – dichiara – consente di avviare la realizzazione dell’ elettrificazione da terra delle banchine. L’ avvio del procedimento per la realizzazione del canale Contorta-Sant’ Angelo consente finalmente di disporre di una soluzione definitiva al problema del passaggio delle grandi navi in bacino San Marco. Una prospettiva che spero renda sopportabili i sacrifici richiesti all’ industria crocieristica nella fase transitoria». Maschera a fatica la delusione il sindaco Giorgio Orsoni per il via libera al progetto del Contorta, nonostante la soddisfazione per i primi risultati positivi sul fronte dell’ estromissione del traffico crocieristico dal Bacino di San Marco. «Per la prima volta – osserva – il Governo è intervenuto concretamente sulla questione delle Grandi Navi da crociera, e già questo è un punto rilevante. Quel che è importante è che oggi si è invertita finalmente la tendenza al gigantismo in Laguna». Ma gli imprenditori, per bocca del presidente degli industriali veneziani lanciano l’ allarme, il rischio è che calino drasticamente i fatturati dell’ industria turistica: «Compagnie di croiciera in ginocchio», tuona Matteo Zoppas. Esulta invece il Codacons: «Finalmente si mette la parola fine a una situazione vergognosa per Venezia».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox