28 Febbraio 2012

Costa Allegra rimorchiata sarà in porto giovedì

Costa Allegra rimorchiata sarà in porto giovedì

E’ stata agganciata dal peschereccio francese Trevignon e viene trainata verso l’isola di Desroches, a circa 120 miglia dal punto in cui era alla deriva. Viaggia a una velocità molto bassa. I passeggeri sbarcheranno a Mahé. Negli alberghi non ci sono “letti sufficienti” per questo  “verranno rimpatriati”.


 ROMA – Non è finita l’odissea dei passeggeri della Costa Allegra, la nave da crociera alla deriva nel mare delle Seychelles dopo che un incendio ha messo fuori uso i suoi motori 1. E’ stata rimorchiata dal peschereccio francese Trevignon e sarà portata verso Mahé, la destinazione originaria della crociera. La nave può essere infatti trascinata a una velocità molto ridotta (4 nodi) e i passeggeri sbarcheranno solo nella tarda mattinata di giovedì sull’isola di Mahé, la principale dell’arcipelago.
A comunicare la decisione Costa crociere che ha spiegato che ” fronte delle approfondite e accurate verifiche effettuate con il supporto di esperti marittimi locali, per garantire la massima sicurezza degli ospiti a bordo, non sarà possibile effettuare lo sbarco degli ospiti sull’isola di Desroches”, come era stato previsto in un primo momento “ed è stato pertanto deciso che la nave verrà trainata fino a Mahé”.
“Passeggeri verso il rimpatrio”. In un primo momento si era pensato di far scendere i passeggeri a Desroches in un resort di lusso, per un dare loro la possibilità di rinfrescarsi. Oggi il direttore generale dell’Autorità seychellese per il Turismo, Alain St. Ange, ha detto che l’intenzione del suo governo è comunque di rimpatriare tutti i passeggeri, se possibile entro oggi stesso. Il problema principale, ha spiegato l’alto funzionario, è che i pur numerosi hotel di Mahé non dispongono di un numero di letti sufficienti per sistemare tutti, e nemmeno vi sono abbastanza posti a bordo degli aerei in partenza oggi dall’isola. Un elicottero, partito stamattina da Mahé, porterà cibo e strumenti di comunicazione alla nave.
Nessuna tappa a Desroches, quindi per gli ospiti della nave. L’isola di Desroches ha raggiunto il picco di popolarità nel maggio dello scorso anno. Era stata quella, infatti, la destinazione degli sposini William e Kate, partiti per l’isola poche settimane dopo le nozze per la luna di miele
Due fratelli, lei sull’Allegra, lei sulla Concordia. A poche ore dall’incidente alle Seychelles si scopre la storia di due fratelli. Il più giovane, James Thomas di 19 anni, è infatti scampato al disastro della Concordia, mentre Rebecca, 23, si trova a bordo della Costa Allegra. “Non potevamo crederci, è incredibile che sia accaduto ancora – ha detto il padre Mark -. Almeno James si trovava vicino alla riva, mentre sono preoccupato perché Rebecca è nel mezzo dell’Oceano e non sappiamo esattamente cosa stia accadendo”. I due giovani lavorano per la Costa come ballerini.
I risarcimenti. Intanto il Codacons ha avviato le pratiche per una nuova azione di risarcimento nei confronti di Carnival e Costa Crociere, dopo l’incidente. “In attesa dello sbarco dei passeggeri, previsto – spiega una nota del Codacons –  appare evidente come i viaggiatori a bordo della Costa Allegra abbiano subito ingenti danni, di tipo materiale, vacanza rovinata, servizi pagati e non usufruiti, e di tipo morale, paura e stress per l’incendio scoppiato a bordo”.
L’incendio. La notizia dell’incendio e della conseguente avaria della nave della compagnia Carnival ieri mattina ha fatto immediatamente il giro del mondo, dopo la tragedia del Giglio. Le fiamme si sono sviluppate nella sala macchine e sono state èpresto domate, ma la Allegra è rimasta in avaria ed era alla deriva. A bordo ci sono 1049 persone, di cui 212 italiani. Una volta arrivati a Desroches, i passeggeri saranno trasportati verso l’isola Mahé, capitale delle Seychelles, da dove torneranno a casa.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox