16 Marzo 2011

Corse a vuoto: interviene l’Avvocatura dello Stato.

Denuncia del Codacons.

Dopo l’incidente verificatosi durante il Palio di Ronciglione, nel quale un cavallo ha perso la vita schiantandosi contro una barriera di protezione, il Codacons depositerà oggi stesso un esposto alla Procura della Repubblica di Viterbo. “Chiediamo alla magistratura di fare immediatamente luce e chiarezza sulla vicenda poichè, accertati i fatti e le eventuali responsabilità, si potrebbero configurare diverse fattispecie penalmente rilevanti”, scrive l’associazione nell’esposto. “Vogliamo sapere se la morte del cavallo configuri o meno la fattispecie di maltrattamento di animali e, in tal caso, se vi siano precise responsabilità – aggiunge l’associazione – L’episodio deve inoltre portare ad una attenta riflessione circa l’opportunità di consentire in Italia lo svolgimento di manifestazioni che possono provocare danni e lesioni agli animali”. Sulla legittimità del palio di Ronciglione si è espresso anche il ministro del turismo, Vittoria Brambilla. “Cancellare per sempre i palii e le tradizioni popolari che comportano il maltrattamento di animali. L’episodio – ha spiegato il ministro – è l’ennesima dimostrazione della necessità di cancellare per sempre iniziative che comportino il maltrattamento degli animali. Il fatto che certe anacronistiche tradizioni abbiano antiche radici, non significa che esse debbano essere portate avanti per sempre: i tempi sono cambiati e si è affermata una nuova coscienza di amore e rispetto per gli animali ed i loro diritti”. Addirittura il sottosegretario alla salute, Francesca Martini, annuncia la: “Ferma intenzione di andare a fondo sulla vicenda Ronciglione individuando le responsabilità al fine di evitare che simili illegalità siano perpetrate ancora in futuro”. A tale scopo, “domani (oggi ndr ) si terrà un incontro presso il ministero della salute con l’Avvocatura dello Stato”. “Il palio di Ronciglione – spiega Martini – è stato svolto contravvenendo a quelli che sono i requisiti minimi di sicurezza e a quanto disposto nell’Ordinanza che ho emanato nel luglio 2009”

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox