8 Maggio 2020

Coronavirus test sierologici, prezzi folli: fallito il calmiere della Regione

 

di Federico Bosi Coronavirus, a Roma test sierologici a prezzi folli: svolgere l’esame in un laboratorio di analisi privato della Capitale costa ad oggi fino a 92 euro, nonostante la Regione Lazio ne abbia imposto il prezzo a 20 o 45 a seconda del tipo.

Dire quindi che per poter fare un test sierologico un romano debba svenarsi rende perfettamente l’idea della questione. La Regione Lazio circa un mese fa, per tentare di evitare che si verificasse una situazione del genere, dopo un pressing del Codacons ha stabilito quali dovessero essere i prezzi dei test: “Test rapido da sangue capillare 20 euro, test sierologico con prelievo venoso 45 euro”. Il primo analizza una sola goccia di sangue prelevata da un polpastrello danno la risposta sulla presenza o meno di anticorpi nel giro di 10-15 minuti; il secondo, molto più efficace, tramite un classico prelievo venoso comunica se sono stati ricreati gli anticorpi prodotti contro il Sars-Covid-2, cosa che implicherebbe o che il virus è stato contratto e sconfitto, o che si è attualmente positivi.

A Roma sono in pochi che si stanno attenendo alle disposizioni della Regione poiché giocano sul fatto che le persone, ansiose di sapere se siano venute a contatto col virus o meno, non badano a spese pur di sapere la “verità”.

L’indagine telefonica parte da Artemisia Lab, rete di centri clinici diagnostici con 11 sedi tra Roma e Ciampino: il costo di un test sierologico IgM-IgG, il più attendibile in circolazione, è di 70 euro. Artemisia, oltre ad avere un prezzo di 25 euro superiore a quello voluto dalla Regione, ha anche tutti gli appuntamenti pieni a conferma che la gente spende qualsiasi cifra pur di fare l’esame: da Marconi a Boccea o Ostia, nel mese di maggio non c’è più un posto libero.

Il Poliambulatorio Luisa di via Padova ed i centri U.S.I. di Parioli, piazza Vittorio e Axa Palocco, per un test sierologico completo chiedono la bellezza rispettivamente di 85 e 92 euro. Qui però non c’è bisogno di prenotare: basterà recarsi nel centro di analisi al mattino, pagare e verrà fatto il prelievo. Il Poliambulatorio Ciaffi di viale Libia invece offre due varianti: test qualitativo a 43 euro, test quantitativo ad 85. Anche qui niente prenotazione.

In città c’è pero anche chi si sta attendo, o quasi, alle direttive della Regione e offre test al prezzo di mercato: al Data Medica di via Ennio Quirino Visconti, con 30 euro è possibile fare un test capillare; al Laboratorio Alessandrini di piazza Mazzini test completo a 50 euro (sul sito viene specificato che 45 sono solo per il test e 5 per il prelievo), 72 euro se effettuato a domicilio; al Visconti Lab di viale Giulio Cesare esattamente 45 euro per un test venoso ma c’è un’attesa di 4/5 giorni; infine il Laboratorio di Patologia Clinica Giarnieri che a 20 euro effettua test capillari.

Una linea comune tra tutti i laboratori di analisi che eseguono test sierologici a Roma però c’è: chi si attiene ai prezzi della Regione sul proprio sito scrive senza nessun problema costo e tipo di test effettuato; chi invece non li segue alzando i prezzi, sul sito è molto vago, niente prezzo scritto o spiegazioni sulle modalità del test, ma si limita ad un semplice: “Per informazioni chiamare il numero sotto riportato”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox