24 Febbraio 2020

Coronavirus, prezzi alle stelle sul web per mascherine e disinfettanti

 

Il Codacons, che presenterà un esposto alla Procura della Repubblica e alla Guardia di Finanza, ha monitorato su siti di e-commerce rincari che arrivano anche ad un +1700% su prodotti utili per la prevenzione del contagio

Coronavirus, treni vuoti e stazioni quasi deserte a Milano e in tutta la Lombardia. FOTO Le news di Sky Tg24 anche su Facebook Messenger: ecco come riceverle

Mascherine e prodotti igienizzanti venduti su internet con rincari dei prezzi che hanno toccato anche il +1700%. E’ questa la denuncia del Codacons, il coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, che ha deciso anche di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Roma e alla Guardia di Finanza contro le speculazioni legate a questi prodotti, particolarmente richiesti anche nel nostro Paese nelle ultime ore. (I SINTOMI più comuni del coronavirus)
Amuchina e mascherine con rincari astronomici

Si tratta di una “vera e propria psicosi in Italia (Le REGOLE per l’accesso agli ambulatori del medici di base) dopo i casi di contagio da coronavirus che si stanno moltiplicando nelle ultime ore in varie zone del Paese, una situazione di emergenza che ha fatto letteralmente schizzare alle stelle i prezzi di alcuni prodotti igienico-sanitari che stanno andando a ruba nei negozi e sul web”, si legge nel comunicato diffuso dal Codacons sul proprio portale. Gli esperti, infatti, dopo alcuni controlli e monitoraggi effettuati su alcune delle più conosciute piattaforme di e-commerce, hanno visto che alcuni prodotti legati all’emergenza Coronavirus raggiungono prezzi “a livelli astronomici”. Ad esempio, ha spiegato il presidente del Codacons Carlo Rienzi, “il classico gel igienizzate dell’Amuchina da 80 ml, che normalmente si trova in commercio a circa 3 euro, viene venduto sul web a 22,5 euro la confezione, con un ricarico sul prezzo al pubblico del +650%. Ancora peggio per le mascherine protettive da viso, che prima del coronavirus erano vendute a meno di 10 centesimi di euro l’una: oggi arrivano a costare su internet 1,8 euro, con un incremento di prezzo pari a +1700%”.
Una squallida speculazione

“Quattro confezioni di #Amuchina da 80ml a 109€ su #Amazon: vergognoso. E per chi si è preso il disturbo di scriverci che ‘così funziona il mercato’: questa non è altro che una squallida speculazione!” si legge in un tweet pubblicato proprio dal Codacons. L’associazione ha poi parlato, nel comunicato, di altri prezzi particolarmente gonfiati, come quelli delle mascherine speciali con valvole, pubblicizzate su Amazon come “Ideali per coronavirus” e vendute a 189 euro nella confezione da 5 pezzi. Proprio Amazon, come spiega un articolo della Cnbc, ha sottolineato di non avere nulla a che fare con i prezzi che vengono ovviamente decisi dai venditori. Ma il colosso dell’e-commerce avrebbe già deciso di prendere alcuni provvedimenti, come la rimozione di prodotti non ritenuti idonei per la cura e la prevenzione del coronavirus.
La richiesta di oscuramento

“Si tratta di una vergognosa speculazione, tesa a lucrare sulla paura delle persone, che potrebbe configurare veri e propri reati, dalla truffa all’aggiotaggio”, ha poi aggiunto Rienzi. Il Codacons, conclude il comunicato, chiederà “di oscurare le pagine di Amazon e di altri portali specializzati nelle vendite online nelle quali si pubblicizzano a prezzi abnormi prodotti legati al coronavirus”. E, se colossi dell’e-commerce non rimuoveranno autonomamente le pagine dove si realizzano tali speculazioni, conclude il Codacons, “si rendendo complici per concorso nella truffa agli utenti”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox