21 Aprile 2020

Coronavirus: la procura di Genova indaga su rialzo prezzi alimenti

 

La procura di Genova indaga sull’aumento dei prezzi di diversi generi alimentari dall’inizio dell’emergenza Coronavirus. L’ipotesi di reato è quella di manovre speculative sulle merci, stesso reato ipotizzato per i casi di rincaro abnorme dei prezzi di mascherine e gel disinfettanti. A segnalare l’anomalia nei prezzi dell’ortofrutta era stato anche il Codacons. L’associazione ha monitorato l’andamento del mercato e ha evidenziato forti variazioni al rialzo dei listini. Si va dai cavolfiori, alle carote, passando per arance, zucchine e broccoli con rincari anche del 233 per cento. Ma anche di farina, carne, e altri prodotti per l’igiene. La procura ha delegato il Nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza, guidata dal colonnello Maurizio Cintura. Le fiamme gialle dovranno verificare se i rincari siano stati fisiologici, visto le difficoltà per i provvedimenti di lockdown oppure se vi siano state speculazioni da parte dei commercianti con rincari eccessivi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox