11 Agosto 2020

Coronavirus, i familiari delle vittime: «La Regione ci nega ogni risposta»

l’ assessore donini: «abbiamo già ricevuto e incontrato chi ne ha fatto richiesta, non nascondiamo nulla»
RIMINI I Comitati dei Familiari delle Vittime Covid e il Codacons accusano la Regione di non aiutare chi cerca di fare chiarezza e di nascondere gli atti in maniera illegittima. La replica dell’ assessore alla sanità Raffale Donini: chi ha fatto richiesta è già stato accontentato. “Vogliamo la verità” «Sono ancora oltre 4mila i parenti delle vittime del Covid, tra cui molte decedute in strutture del sistema sanitario o delle Rsa e Cra, che attendono di avere delle risposte e soprattutto giustizia – si legge in una nota formata da Comitati e Codacons -. Nel frattempo appare sempre più chiaro che non tutte queste strutture si sono trasformate nei mesi scorsi, in luoghi di contagio e di morte. In diverse strutture non solo non si sono registrati decessi, ma neppure dei casi di contagio». La richiesta: fare chiarezza. «Ma tale sforzo è reso arduo dal mancato rispetto dei diritti di accesso agli atti presentati dai singoli cittadini e del rispetto delle prerogative dei consiglieri regionali e comunali. In qualche modo si è registrata una sorta di duplicazione della secretazione applicata in modo illegittimo. Non è una nostra sensazione, piuttosto il riscontro dei consiglieri regionali che abbiamo incontrato in queste settimane, che di fatto hanno tutti lamentato lo svuotamento e il mancato rispetto delle loro prerogative, non vedendosi dare alcun riscontro a tutte le domande di accesso agli atti e interrogazioni in materia di Covid presentate nei scorsi mesi. Tutto ciò senza che il presidente Stefano Bonaccini e la presidente del Consiglio regionale Emma Petitti siano intervenuti per ripristinare i diritti dei cittadini e dei consiglieri, senza attendere l’ intervento della magistratu ra». Il Codacons (e nei prossimi giorni anche i comitati dei familiari) ha inoltrato alla Regione un’ istanza di accesso agli atti. “Aperti al confronto” «Non solo non abbiamo secreta to nulla: io e la vicepresidente Schlein abbiamo già ricevuto e incontrato chi ne ha fatto richie sta, senza mai nascondere niente». È la replica dell’ assessore regionale alle politiche per la salute, Raffaele Donini. «Da parte nostra- ha aggiunto – continueremo nel dialogo, come stiamo già facendo, con molti familiari di persone decedute nelle Cra. Non c’ è assolutamente nulla che la Regione possa né voglia nascondere».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox