24 Febbraio 2020

CORONAVIRUS: CHIEDI IL RIMBORSO SPESE PER TRENI, AEREI, HOTEL ED EVENTI VARI!

    Epidemia di Coronavirus: l’Associazione mette a disposizione dei cittadini un modulo per chiedere il rimborso delle spese sostenute dai cittadini per treni, aerei, hotel, ecc. e relative a viaggi di piacere, concorsi pubblici, partite di calcio, manifestazioni, feste ed eventi vari possono essere integralmente rimborsate qualora si rinunci alle partenze a causa dell’emergenza Coronavirus!

    I FATTI

    L’esplosione dell’emergenza coronavirus ha ovviamente provocato il caos per quanto riuguarda viaggi, eventi e manifestazioni di ogni tipo. Non solo chi aveva prenotato viaggi in Cina o in altri Paesi coinvolti; anche chi aveva programmato viaggi e visite in aree diverse dai focolai, e quindi non interessate da provvedimenti limitativi dell’autorità, ma a causa della situazione determinatasi vuole rinunciare alle partenze, può richiedere il rimborso delle spese sostenute.

    CAUSE DI FORZA MAGGIORE

    Il fondamento del diritto a chiedere il rimborso sta nelle “cause di forza maggiore” derivanti dal Coronavirus e dall’emergenza in corso. Il contratto di trasporto/soggiorno/pacchetto di viaggio/evento acquistato dai cittadini non può essere portato a esecuzione a causa dei rischi connessi all’epidemia di Coronavirus che ha colpito tutta la Cina e si sta inevitabilmente diffondendo in tutto il mondo. Il viaggio/evento prenotato è divenuto, difatti, di impossibile realizzazione per “cause di forza maggiore” riconducibili, appunto, all’improvvisa ed imprevedibile epidemia che si sta diffondendo e non ha alcuna rilevanza, allo stato, il luogo di destinazione del viaggio/esecuzione dell’evento.

    La situazione pertanto risulta inquadrabile nella sopravvenuta impossibilità di ricevere la prestazione per la quale è stato già corrisposto il prezzo o parte del prezzo con conseguente risoluzione del contratto, ai sensi dell’art. 1463 codice civile.

    L’INIZIATIVA CODACONS

    Il Codacons ha deciso di intervenire in favore dei cittadini coinvolti, ovvero tutti coloro che abbiano prenotato viaggi o abbiano in programma la partecipazione a eventi o manifestazioni ma non volessero prendervi parte a causa dell’emergenza sanitaria in cors.

    Per questo, mette a disposizione degli interessati una diffida per chiedere alla Società interessata il rimborso totale del prezzo corrisposto per il volo/soggiorno/pacchetto viaggio/evento acquistato, e invitare l’ente competente a rimborsare le ulteriori somme corrisposte (per i necessari adempimenti burocratici sopra descritti ovvero per le spese collegate all’evento/viaggio).

    Con espressa riserva, in caso di mancato positivo riscontro alla presente, di adire la competente Autorità Giudiziaria per la tutela dei propri diritti.

    PER ADERIRE

    1 – Per scaricare il modulo per chiedere il rimborso totale del prezzo corrisposto per il volo/soggiorno/pacchetto viaggio/evento acquistato clicca qui. Il download è gratuito.

     

    2 – Una volta scaricato il modulo, se la controparte non fornisce riscontro oppure replica in modo insoddisfacente puoi scaricare la diffida che trovi cliccando qui* o di seguito al link Paypal, con riserva di denuncia alla Procura della Repubblica, per valutare la sussistenza del reato di appropriazione indebita.




    *L’iscrizione avviene tramite l’invio di un SMS al numero 4852852 con il testo 203 CODACONS 2018 al costo onnicomprensivo di € 2,03, di cui una parte destinata:
    • Alla campagna sociale in favore dell’Associazione Mary Poppins www.assomarypoppins.it che si occupa dei bambini ricoverati nel reparto di oncologia del Policlinico Umberto I di Roma;
    • All’Istituto Internazionale di Scienze Mediche Antropologiche e Sociali I.I.S.M.A.S. www.iismas.it attivo nel campo della ricerca medica a favore delle popolazioni più povere dell’Africa, dell’America Latina e del Sud-Est asiatico.

        Previous Next
        Close
        Test Caption
        Test Description goes like this
        WordPress Lightbox