2 Dicembre 2010

Coro di no dai tifosi ai politici

Roma Lo sciopero incassa un coro di pareri sfavorevoli. “Il diritto di sciopero è una cosa troppo seria per essere confusa con questo contenzioso tra miliardari”: sono le parole del ministro della Gioventù Giorgia Meloni che avanza anche una richiesta i calciatori: “Nel rispetto dei lavoratori, quelli veri, non usare il termine di sciopero”. Provocatoria la proposta di un gruppo di tifosi Juve: “Niente più stadio: scioperiamo tutti contro lo sciopero dei calciatori”. Assai critico il Codacons che attraverso il suo presidente Carlo Rienzi, definisce “vergognoso” lo sciopero “indetto dalla categoria di lavoratori più privilegiata d’Italia” che “danneggerà unicamente tifosi e scommettitori, e avrà ripercussioni negative sul mondo dello sport italiano”. Il ct della Nazionale Cesare Prandelli si dice certo che alla fine prevarrà il buon senso. “C’è un po’ di preoccupazione – le parole di Prandelli – Tutto il mondo del lavoro sta cambiando a 360 gradi, i diritti sono diritti”. Nel coro di “no” emergono le voci degli juventini Giorgio Chiellini e Gianluigi Buffon.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox