22 Luglio 2018

Coppia gay va a cena al ristorante: sullo scontrino scritte omofobe

 

“Pecorino no, frocio sì” . È la scritta che un ragazzo romano di 21 anni si è ritrovato stampigliato su uno scontrino al ristorante. “Se confermati i fatti come riportati dai mass media, ci troveremmo di fronte ad un episodio gravissimo che offende non solo la comunità gay ma l’ intera città” spiega il presidente di Codacons, Carlo Rienzi. “Offese di questo tipo infatti danneggiano l’ immagine di Roma agli occhi del mondo e hanno effetti devastanti anche sul fronte del turismo”. Come ricostruisce Roma Today la vicenda si è consumata in una locanda nei pressi di San Giovanni la sera del 19 luglio. “La coppia ha ordinato dei primi, chiedendo di sostituire del pecorino con del parmigiano. E alla fine della cena, sopra la cifra da pagare, la pessima sorpresa: Pecorino NO Frocio SI (vedi foto). I ragazzi lo avrebbero fatto notare al cameriere, che, stando al racconto riferito dalla coppia al Gay Center, avrebbe risposto che era un errore del computer. Dopo l’ evento i ragazzi hanno contatto il sito LGBT Bitchyf e il numero verde 800713713 Gay Help Line, dove gli è stato offerto supporto legale. Insultato e preso a calci per una camicia ‘troppo colorata’ L’ assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro al Comune di Roma, Carlo Cafarotti , ha assicurato che saranno avviate in ogni caso le opportune verifiche, anche a seguito dell’ eventuale denuncia. “Quanto al contesto in cui si sono consumate le offese, ricordiamo che Roma è, e rimarrà, Capitale dell’ inclusione e dell’ accoglienza, tanto da aver istituito proprio per i professionisti che lavorano con il pubblico, ristoratori, albergatori, tassisti, corsi formativi incentrati sul galateo dell’ accoglienza”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox