7 Maggio 2003

CONVEGNO sul tema: Il riconoscimento di AFFIDABILITA’ nelle attività produttive: Consumatori ed Aziende a confronto

CONVEGNO sul tema: Il riconoscimento di AFFIDABILITA’ nelle attività produttive: Consumatori ed Aziende a confronto

7 maggio 2003 – ore 10,30
Complesso de I DIOSCURI AL QUIRINALE
via Piacenza 1 – 00184 Roma

CONVEGNO sul tema

Il riconoscimento di AFFIDABILITA’ nelle attività produttive:
Consumatori ed Aziende a confronto

coordina: Piero Di Pasquale (giornalista RAI)

relazione:
Francesco Tamburella (Markon.net)

LE ESIGENZE DEI CONSUMATORI, IL PARERE DI
Carlo Pileri, Presidente Adoc
Elio Lannutti, Presidente Adusbef
Carlo Rienzi, Presidente Codacons
Rosario Trefiletti, Presidente Federconsumatori

LE ESIGENZE DELLE IMPRESE, IL PARERE DI:
Paolo Bedoni, Presidente Coldiretti
Vito Gamberale, Amministratore Delegato Autostrade
Roberto Gradnik, Amministratore Delegato Farmaceutica Serono
Mario Greco, Amministratore Delegato Ras
Enrico Pirovano, Presidente Federmobili
Massimo Sarmi, Amministratore Delegato Poste Italiane
Luciano Sita, Amministratore Delegato Granarolo
Andreas Shneider, Amministratore Delegato Deutsche Telecom
Vincenzo Tassinari, Presidente Coop Italia
Marco Venturi, Presidente Confesercenti

TEMA:
Dopo lo scontro con le Banche per i mutui usurari, con le Assicurazioni per i rimborsi, con le Telecom per la pubblicità ingannevole e con altre Aziende per crescenti scorrettezze, alla luce delle incalzanti proteste esposte in trasmissioni tv per denunciare comportamenti irresponsabili, cosa fare per aumentare le garanzie per i Consumatori? Come rendere un servizio ai Consumatori senza smettere di criticare chi sbaglia?
Mentre le Aziende investono in pubblicità martellante per "rassicurare i clienti", l’Intesa Consumatori progetta il "riconoscimento di AFFIDABILITÀ". I Consumatori italiani, nelle loro motivazioni d’acquisto, danno sempre maggiore importanza alla responsabilità sociale nella conduzione d’impresa; da un sondaggio Bocconi per il Governo emerge che in tre anni questa attenzione ha triplicato la sua importanza, coinvolgendo oltre il sessanta per cento degli intervistati. Da altri due nostri sondaggi è emerso che: 1) i cittadini hanno fiducia nelle Associazioni dei Consumatori per il 68% dei casi, mentre la fiducia nelle Aziende si ferma al 36%; 2) i Consumatori, nel 44% dei casi, cominciano ad orientare le preferenze di acquisto oltre che sul valore materiale del prodotto anche sul valore sociale di chi lo produce.
Occorre un chiarimento ed un coordinamento per migliorare la collaborazione tra rappresentanze dei Consumatori ed Aziende.
L’Intesa Consumatori, per facilitare la scelta di prodotti e servizi offerti sul mercato, ha realizzato uno schema per il riconoscimento di AFFIDABILITÀ, con lo scopo di contraddistinguere le attività produttive attente al rispetto dei diritti e degli interessi dei Consumatori e consapevoli della responsabilità sociale che spetta alla conduzione dell’impresa.
Il riconoscimento di AFFIDABILITÀ, rilasciato gratuitamente dall’Intesa Consumatori, comporta una verifica del funzionamento e del grado di efficienza del servizio clienti, della sua capacità di soddisfare le attese ed eliminare le controversie; si estende alla valutazione della trasparenza della comunicazione con l’esterno, oltre che del codice etico e del bilancio sociale adottati.
La verifica è effettuata da Consulenti esterni indipendenti, che possono anche assistere le Aziende a dotarsi dei requisiti richiesti.
L’Intesa Consumatori si sta confrontando con diverse Aziende per ottimizzare l’iniziativa: questo seminario è il primo passo.

I posti in sala sono riservati agli invitati e la precedenza viene assegnata a chi ha prenotato il posto presso la segreteria organizzativa 06.32869.1

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this