26 Luglio 2021

CONTRAFFAZIONE: contro Green pass contraffatti Codacons chiede controlli a tappeto su web e social network

 

Responsabili e acquirenti vanno denunciati penalmente

In vista dell’introduzione del Green pass obbligatorio a partire dal prossimo 6 agosto, si stanno moltiplicando i tentativi di truffa con i cyber-criminali che si sono specializzati nella vendita di certificati contraffatti da rilasciare dietro pagamento. Lo denuncia oggi il Codacons.
Sui social network stanno spuntando gruppi segreti che propongono il rilascio di Green pass contraffatti venduti ad un prezzo medio di 100 euro. A chi è disposto a pagare viene assicurato il rilascio di un Qr Code contraffatto in versione digitale o cartacea, che garantirà la possibilità di viaggiare o accedere a locali pubblici anche in assenza di vaccinazione e tampone.
Si tratta di una duplice truffa che coinvolge sia chi offre il servizio, sia chi lo acquista e per tale motivo chiediamo oggi alla Polizia Postale di intervenire con urgenza, svolgendo controlli a tappeto su web e social network tesi ad individuare e punire chi vende e chi acquista green pass taroccati, con immenso danno per tutta la collettività.
Proprio per tutelare gli utenti dalla contraffazione, il Codacons partecipa al progetto “Io Sono Originale” finanziato dalla Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale-Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico, che ha l’obiettivo di fornire ai consumatori una corretta informazione sui rischi legati alla Contraffazione, e che vuole diffondere la cultura della legalità contro il mercato del falso.

 

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this