12 Ottobre 2020

CONTE A TARANTO MENTRE LE VITTIME DELL’ILVA CONTINUANO A MORIRE

    2 NUOVI DECESSI TRA LE PARTI CIVILI DIFESE DAL CODACONS

    I LEGALI DEL CODACONS CHIEDONO AL PUBBLICO MINISTERO DI PROCESSARE I RIVA ANCHE PER OMICIDIO CON DOLO EVENTUALE

    Mentre il Premier Conte è in visita a Taranto, l’Ilva continua a mietere vittime in città, nell’indifferenza delle istituzioni.
    Il processo dinanzi alla Corte d’Assise procede a rilento, al punto che alcune parti civili difese dal Codacons, come il sig. S.C e la sig.ra G.P.V. sono addirittura decedute senza veder riconosciute le proprie ragioni.
    Proprio per questo riteniamo che le accuse verso gli imputati siano in parte superate e, ad oggi, debbano essere aggiornate; in tal senso il Codacons ha chiesto al Pm di modificare i capi di imputazione provvedendo alla contestazione del reato previsto e punito dall’art. 575 c.p. (omicidio doloso), nella forma del dolo eventuale.
    Farebbe bene il Premier Conte a far sentire la presenza delle istituzioni accanto ai parenti delle vittime dell’Ilva, leggendo i nomi di tutti i soggetti deceduti a Taranto a causa dell’inquinamento ambientale prodotto dall’acciaieria.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox