2 Luglio 2021

Consumi: Codacons, con saldi vendite in aumento ma ancora sotto livelli pre-covid

“Le stime di Confesercenti circa la spesa procapite dei cittadini durante i saldi estivi sono eccessivamente ottimistiche, e dovranno fare i conti con una realtà purtroppo diversa”.

Lo scrive il Codacons in una nota. “Condividiamo le previsioni che vedono una crescita del numero di cittadini interessati ai saldi e propensi a fare acquisti nel periodo di sconti, una quota che quest’anno, in base alle nostre stime, raggiunge il 57% degli italiani. Le vendite, seppur positive e con un incremento compreso tra il +15% e il +20% rispetto al 2020, rimarranno tuttavia al di sotto dei valori pre-Covid”, aggiunge il Codacons sottolineando che “i saldi risentono infatti della concorrenza dell’e-commerce, della diminuzione del numero di turisti stranieri presenti nel nostro paese e delle incertezze economiche delle famiglie generate dalla crisi sanitaria”.

“Proprio il Covid, che lo scorso anno ha ridotto fortemente le vendite durante il periodo di sconti stagionali, rischia di far comparire nei negozi una quantità record di fondi di magazzino, prodotti rimasti invenduti nel 2020 e che i negozianti potrebbero riciclare assieme ai capi di fine stagione, che quest’anno saranno posti in vendita da subito con percentuali di sconto altissime. Proprio per questo il Codacons invita i consumatori alla massima prudenza, e diffonde i consigli utili per fare acquisti in sicurezza ed evitare fregature”, ha concluso.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox