21 Maggio 2002

Consumatori pronti al ricorso al Tar: «Posizione dominante»

Proteste. Consumatori pronti al ricorso al Tar: «Posizione dominante»


Roma. Adusbef e Codacons ricorreranno al Tar: «La Telecom», spiegano le associazioni di consumatori, «per evitare una migrazione di massa verso altre compagnie, ha abbassato le tariffe telefoniche, come gli altri gestori non possono fare, e ha alzato il prezzo del canone che comunque va pagato da tutti». Così «si vuole mantenere alla Telecom la sua posizione dominante». Anche l?Adoc – calcolando che gli abbonamenti alla rete fissa sono 20 milioni – è sul piede di guerra: «L?aumento costerà 370 miliardi di vecchie lire, 185 milioni di euro, e sommandosi a quello di inizio anno porterà all?incredibile aggravio per le famiglie italiane di 850 miliardi di lire, 438 milioni di euro, l?anno. Ed è scandaloso», commenta il presidente dell?Adoc Carlo Pileri, «che mezz?ora di telefonate interurbane gratis giustifichi il reiterarsi degli aumenti del canone per tutti».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox