15 Febbraio 2006

CONSUMATORI, PETROLIO CALA MA PREZZI RESTANO ALTI

Il ribasso del petrolio, sceso sotto i 61 dollari per le previsioni sui dati sulle scorte Usa previsti ancora in rialzo, “produce solo piccoli effetti sui prezzi dei carburanti alla pompa, che restano ancora troppo elevati. La solita doppia velocità, speculazione altamente dannosa per le tasche dei consumatori“. La denuncia arriva da Intesaconsumatori che, in un comunicato, sottolinea come i positivi ribassi del petrolio “non sono stati trasferiti in maniera adeguata e corretta presso i distributori di carburanti“. “Ci auguriamo – concludono le associazioni – che il nuovo governo studi misure dirette ad alleggerire la spesa degli automobilisti per il pieno, prime fra tutte il taglio delle accise e l`apertura della vendita di carburanti alla grande distribuzione, progetto inopportunamente bloccato dalla lobby dei benzinai“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox