10 Agosto 2005

Consumatori: `Frutta, controlli alle frontiere`

Chi vende sul mercato italiano frutta dall`estero di cui non si conosce la provenienza commette il reato di frode in commercio. Con questa dichiarazione congiunta le associazioni nazionali di difesa dei consumatori si schierano con la Coldiretti nella battaglia contro le frodi alimentari. Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori, invitano le Procure di confine, in particolar modo quella di Ravenna, ad attuare “controlli a tappeto sull`arrivo e la destinazione della frutta straniera importata“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox