30 Aprile 2013

Consorzi di bonifica, lezioni a beneficio dei consumatori

Consorzi di bonifica, lezioni a beneficio dei consumatori

 

MESTRE «Trasparenza e conoscenza del ruolo dei consorzi». Ieri mattina Unione Veneta Bonifiche e i rappresentanti delle Associazioni dei consumatori venete si sono incontrati nella sede regionale dell’ Adiconsum, per dare vita al primo workshop per la formazione dei “front office consumeristici”. In sostanza, a breve il cittadino che vuol capire perché paga, quanto paga, quali lavori sono stati effettuati dai consorzi, potrà fare riferimento al personale locale dei consumatori, adeguatamente preparato. All’ incontro che si è svolto a Mestre, hanno partecipato Andrea Crestani, direttore di Unione Veneta Bonifiche, il presidente regionale Federconsumatori Ermes Coletto, il segretario regionale Adiconsum Valter Rigobon e i responsabili di zona di Lega Consumatori Veneto, Unione Nazionale Consumatori, Movimento dei Consumatori, Codacons. Scopo? «Garantire una diffusa conoscenza dell’ operato dei Consorzi di bonifica, elemento indispensabile alla sicurezza dalle acque». Si tratta di un primo step. Al termine degli incontri di formazione con il personale dei consumatori, inizieranno gli incontri e i dibattiti con la cittadinanza. «Il messaggio che vogliamo lanciare ai cittadini» spiega Crestani «è che le attività dei Consorzi di bonifica, come la manutenzione e la gestione quotidiana di 25mila chilometri di canali e di 389 idrovore su 12 mila chilometri quadrati di territorio, ovvero il 65% della superficie regionale veneta, sono assolutamente indispensabili per garantire la sicurezza idraulica». I consumatori hanno messo in piedi anche un sistema di conciliazioni gratuite, per evitare contenziosi. (m.a.)

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox