16 Marzo 2010

Consiglio Superiore di Sanità: Niente Alice o Avatar in 3D per i più piccoli

MILANO – Niente Alice o Avatar in 3D per i più piccoli: gli occhialini per la visione che ha contribuito a portare migliaia di spettatori al cinema è da ora vietata ai bambini sotto i 6 anni. E anche per i più grandi gli esperti consigliato un uso limitato. Ma soprattutto le strutture dovranno assicurare per questioni igieniche fornitura del tipo monouso agli spettatori. Il Consiglio Superiore di Sanità ha diffuso ieri il proprio parere dopo la richiesta del Codacons sui rischi legati agli occhiali per la visione dei film in 3D. Il problema era sorto poche settimane fa, dopo che a una bambina di tre anni, a Milano, era stata diagnosticata un’ infiammazione ad un occhio dopo avere visto con gli occhialini «Alice». Il problema degli effetti collaterali legati alla visione con occhiali 3D nelle sale cinematografiche è legato poi anche all’ assenza del marchio CE su alcuni tipi di occhialini, o alla circostanza che si verifica in numerosissime sale, dove gli occhiali vengono riciclati e passano da uno spettatore all’ altro, con grave rischio igienico.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox