19 Aprile 2016

CONSIGLIO DI STATO ANNULLA 8 PER MILLE DEL 2007!!

    CONSIGLIO DI STATO ANNULLA 8 PER MILLE DEL 2007!!

    INGIUSTAMENTE
    BOCCIATO IL PROGETTO DI ASSISTENZA AGLI IMMIGRATI PRESENTATO DAL
    CODACONS. ORA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DOVRA’ FINANZIARE L’INIZIATIVA

    Nuova vittoria del Codacons contro la Pubblica Amministrazione. Il Consiglio di Stato, infatti, ha accolto il ricorso presentato dall’associazione contro la Presidenza del Consiglio dei Ministri, annullando l’8×1000 relativo all’anno 2007.
    La vicenda nasce dal ricorso presentato al Tar dal Codacons per l’ingiusta bocciatura di un progetto presentato dall’associazione nell’ambito della campagna per l’8×1000 del 2007, volto a fornire assistenza ai rifugiati.
    Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 novembre 2007 l’Amministrazione respingeva infatti la richiesta dell’otto per mille dell’Irpef avanzata dal Codacons, sul rilievo che l’intervento non rientrava nelle finalità di assistenza ai rifugiati previste dall’art.2 comma 4 del DPR n. 76 del 1998. Il Tar del Lazio respingeva il ricorso dell’associazione ritenendolo infondato.
    La IV sezione del Consiglio di Stato (Presidente Antonino Anastasi, Relatore Andrea Migliozzi) ha oggi ribaltato completamente la decisione del Tar, con una sentenza dove si legge: “appare abbastanza evidente che una siffatta opera di informazione e consulenza ben possa e debba farsi rientrare nella finalità di assistenza ai rifugiati stranieri fissata in via primaria dal normatore in linea con quanto stabilito al comma 4 dell’art.2 del citato DPR […] non si vede in che modo possa escludersi il progetto proposto da Codacons dal novero delle proposte dirette ad assicurare le esigenze di accoglienza e sistemazione […] Conclusivamente, il progetto proposto ( an other time an other place ) riveste in sé le condizioni di fatto e di diritto richieste dall’art. 2 del DPR n. 76/98 per essere collocato tra gli interventi ammessi a giovarsi del finanziamento statale a valersi sulla quota dell’otto per mille dell’IRPEF per l’anno 2007 e le osservazioni e conclusioni del Tar che negano tale inclusione non appaiono sorretta da una esaustiva, logica motivazione né appaiono in linea con una corretta interpretazione del dettato letterale nella sua più ampia , ragionevole accezione, oltreché della ratio complessiva sottesa alla normativa regolamentare di che trattasi.
    L’appello va pertanto accolto con riforma dell’impugnata sentenza, con conseguente annullamento del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 novembre 2007 nella parte in cui ha rigettato la richiesta della quota dell’otto per mille dell’IRPEF per l’anno 2007 avanzata da Codacons”.
    “Per effetto di tale sentenza, ora la Presidenza del Consiglio dovrà necessariamente finanziare il progetto presentato dal Codacons – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Una iniziativa che, considerata l’emergenza immigrazione nel nostro paese, assume oggi ancor più rilevanza sociale. In caso di mancato rispetto delle decisioni del Consiglio di Stato, sarà inevitabile una azione risarcitoria contro lo Stato Italiano”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox