2 Dicembre 2012

CONCORSONE: IL TAR AMMETTE TUTTI I RICORRENTI CODACONS NON ABILITATI

CONCORSONE: IL TAR AMMETTE TUTTI I RICORRENTI CODACONS NON ABILITATI

IL TAR ACCOGLIE CON DECRETO LA NOSTRA DOMANDA CAUTELARE

CHI NON HA ANCORA ADERITO, MA HA INOLTRATO DOMANDA AL MIUR,
PUO’ PROPORRE RICORSO STRAORDINARIO AL CAPO DELLO STATO CON L’ASSOCIAZIONE FINO AL 31 DICEMBRE

Grande successo CODACONS

il Tribunale Amministrativo del Lazio ritiene “Di dover ammettere con riserva i ricorrenti
a sostenere la suddetta prova preselettiva
”, ciò perché – si legge
esplicitamente nel decreto n. 4329/2012 del registro dei provvedimenti
cautelari, depositato oggi – “…Appaiono
sussistenti i presupposti per l’accoglimento della domanda
”.

Alla
luce del risultato ottenuto l’Associazione s’impegna a proporre un ulteriore
ricorso in favore di Chi non ha aderito all’azione

purché
abbia inoltrato correttamente la domanda di adesione al concorso
stesso

Nello
specifico, chiunque abbia inoltrato la propria domanda di partecipazione al
concorsone al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca ma non
abbia ancora aderito all’iniziativa CODACONS potrà proporre un ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica, termine ultimo per iscriversi alla
nostra iniziativa:
il
31 dicembre prossimo.
  

Ovviamente
tale ricorso può essere, alternativamente, intrapreso con un legale di propria
fiducia, il termine di legge per ricorrere al Capo dello Stato (120 giorni dalla
pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale) scade il prossimo 23 gennaio
2013.

Questa azione è scaduta, non è più possibile aderire

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox