3 Luglio 2019

CONCORSO PRESIDI: CODACONS ASSISTERA’ BOCCIATI DINANZI AL CONSIGLIO DI STATO

    SUL SITO DELL’ASSOCIAZIONE IL MODULO PER INTERVENIRE AL CONSIGLIO DI STATO CONTRO APPELLO DEL MIUR

    Dopo la sentenza di ieri del Tar Lazio che ha annullato le prove scritte dell’ultimo concorso per i presidi, il Codacons scende in campo a tutela dei candidati esclusi.
    Il Ministero dell’istruzione ha annunciato ricorso al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar – spiega l’associazione – In tale ambito tutti i candidati bocciati alla prova scritta possono intervenire dinanzi ai giudici per far valere le proprie ragioni e chiedere la conferma della sentenza del tribunale amministrativo. In modo del tutto assurdo e scriteriato i sindacati affermano che l’annullamento del concorso è una tragedia, ma al contrario è una salvezza per i tanti dirigenti scolastici ingiustamente esclusi e per l’intero settore dell’istruzione, che non può basarsi su prove irregolari e caratterizzate da illegittimità.
    Per tale motivo il Codacons difenderà con ogni mezzo la decisione del Tar e invita tutti gli aspiranti presidi a scaricare da oggi sul sito www.codacons.it il modulo per intervenire dinanzi al Consiglio di Stato e difendere i propri diritti lesi da un concorso fuorilegge.

     

    Clicca qui per visualizzare la sentenza.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox