8 Giugno 2014

CONCORSO MAGISTRATI: CODACONS CONTRO RINVIO

    CONCORSO MAGISTRATI: CODACONS CONTRO RINVIO

    IL MINISTERO DEVE FAR SVOLGERE AL DISABILE LA PROVA IN ALTRA SEDE NELLA STESSA DATA DEGLI ALTRI CANDIDATI
    IN CASO CONTRARIO SPESA ABNORME A CARICO DELLA COLLETTIVITA’

     
     
    Il Codacons interviene in merito alla decisione del Tar del Lazio che, accogliendo l’istanza di un candidato disabile, ha annullato il concorso per magistrati previsto per il 25-26-27 giugno, poiché il soggetto non avrebbe potuto affrontare i 3 giorni di prove.
    “Le richieste del candidato disabile sono giuste e bene ha fatto il Tar a sospendere la prova, ma occorre una soluzione che garantisca tutti gli altri aspiranti magistrati ed eviti una crescita abnorme dei costi per lo Stato – spiega il Presidente Carlo Rienzi – In tale ottica il Ministero della giustizia deve far sostenere le prove nella medesima data per tutti i candidati, dando al disabile vincitore del ricorso la possibilità di affrontare l’esame presso la propria abitazione o un ospedale, sotto la supervisione dello stesso ministero che possa così verificare la regolarità della prova”.
    “In tal modo – afferma Rienzi – si darebbe esecuzione alla sentenza del Tar e si rispetterebbero le norme sulla parità d’accesso ai concorsi, senza gravare economicamente sulla collettività”.
    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox