30 Giugno 2021

CONCORSO COMUNE DI ROMA: PARTE CLASS ACTION DEL CODACONS. COMUNE DOVRÀ RISARCIRE CANDIDATI CON COMPLESSIVI 750MILA EURO

     

    TUTTI I PARTECIPANTI RISPEDITI A CASA POSSONO CHIEDERE 500 EURO DI INDENNIZZO. SUL SITO DEL CODACONS LA DIFFIDA DA INVIARE AL CAMPIDOGLIO

    Il pasticcio del concorso del comune di Roma potrebbe costare all’amministrazione comunale 750mila euro complessivi a titolo di risarcimento danni. Lo afferma il Codacons, che lancia oggi una azione collettiva in favore dei candidati che sono stato coinvolti nel caos del concorso.
    “Abbiamo messo a disposizione dei 1500 candidati che lo scorso 25 giugno non hanno potuto sostenere la prova del concorso a causa dei problemi tecnici una diffida da inviare al Comune attraverso la quale chiedere 500 euro ciascuno a titolo di indennizzo per i danni morali e materiali subiti – spiega il presidente Carlo Rienzi – Chi infatti si è presentato per sostenere la prova ha dovuto affrontare spese per i trasferimenti (treni, aerei, benzina), per gli alloggi, per i tamponi, per pasti e servizi vari, spese che ora il Campidoglio è chiamato a rimborsare, quantificando la somma dell’indennizzo in complessivi 500 euro a candidato”.
    “E se l’amministrazione capitolina non accoglierà le richieste dei soggetti danneggiati, il Codacons si farà promotore di un ricorso collettivo al Tar del Lazio, finalizzato ad ottenere dinanzi la giustizia amministrativa la condanna del comune al pagamento delle spese” – conclude Rienzi.
    Per scaricare la diffida è sufficiente seguire le indicazioni al link https://codacons.it/azione-funzionari-amministrativi-roma/

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox