4 Aprile 2017

Concorrenza: consumatori a Gentiloni, no a fine mercato tutelato

Concorrenza: consumatori a Gentiloni, no a fine mercato tutelato

ROMA (MF-DJ)–Le associazioni dei consumatori ritengono “inaccettabile e pericolosa la possibilita’ che il ddl concorrenza venga approvato nell’ attuale stesura”, e propongono di stralciare dal provvedimento gli articoli relativi alla soppressione del mercato tutelato, prevista a partire dal 1* luglio 2018. Questo il contenuto di una lettera inviata al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, da Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Codacons, Ctcu, Federazione Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori e Unione Nazionale Consumatori. Le associazioni contestano il trattamento previsto per le famiglie del mercato tutelato, attualmente 24 milioni, che al 1* luglio 2018 non avranno scelto il nuovo fornitore del mercato libero. Queste infatti si troveranno a dover pagare “un prezzo di elettricita’ e gas del 20/30% superiore a quello sinora pagato nel mercato tutelato”. I consumatori sono contrari anche alla cessazione dell’ attivita’ dell’ Acquirente Unico, considerato un elemento di concorrenza nel mercato elettrico. La lettera evidenzia che circa l’ 80% delle vendite di elettricita’ e gas e’ in mano a 4 grandi gruppi societari, quindi il ddl porterebbe a una situazione monopolistica e un aumento dei prezzi. Secondo le associazioni, l’ Autorita’ per l’ Energia e l’ Antitrust non riusciranno a contenere gli aumenti, poiche’ potranno intervenire solo “dopo che gli aumenti si saranno verificati, cioe’ quando i consumatori i danni li avranno gia’ subiti”. com/fal (fine) MF-DJ NEWS.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox