27 Maggio 2013

Comunali, a Roma in testa il centrosinistra con Marino

Comunali, a Roma in testa il centrosinistra con Marino

il centrosinistra con Marino” src=”/upload/img/TMFI/201305271620165888/img364212.jpg”> Il candidato del centrosinistra, Ignazio Marino, è in testa per la corsa a sindaco di Roma con il 42% dei voti, mentre il primo cittadino uscente, Gianni Alemanno, si attesta al 30,3%. E’ quanto emerge dalla sesta proiezione della Rai fatta dall’ Istituto Piepoli. Molto indietro, secondo la proiezione, il candidato di M5S Marcello De Vito (12,3%) e Alfio Marchini (9,8%) a capo di una lista civica. Se questi risultati fossero confermati al ballottaggio tra due fine settimana andrebbero Marino e Alemanno. Secondo altre proiezioni compiute da Tecné per Sky Tg24, il distacco di Marino sul principale rivale è ancora maggiore: 43,2% per il candidato di centrosinistra contro il 28,8% di Alemanno, mentre De Vito raccoglie il 13,3% e Marchini il 9,9%. “Alemanno dopo cinque anni di amministrazione comunale è stato bocciato dal 75% degli elettori romani. Le forze del cambiamento messe insieme rappresentano oltre il 60%. Ora bisogna unire tutte le forze del cambiamento”, ha commentato a caldo Michele Meta del Pd. In attesa dei risultati finali, si conferma la forte flessione dell’ affluenza al voto alle elezioni comunali di ieri e oggi che hanno coinvolto circa 7 milioni di elettori: secondo il dato del Viminale, in 561 comuni sul totale di 563 l’ affluenza è stata del 67,36% degli aventi diritto contro il 78,97% delle precedenti amministrative. Il dato non comprende il comune di Roma dove il dato, provvisorio, è del 52,5%, in flessione di circa 20 punti sulle precedenti comunali. Un pessimo risultato da attribuire, a detta del Codacons, alla concomitanza del derby Roma-Lazio. L’ affluenza è in calo anche rispetto le politiche dello scorso febbraio. “Come cittadini siamo molto colpiti dal dato dell’ astensionismo”, ha sottolineato Massimo Marinelli dello staff del Movimento 5 Stelle nel quartier generale di Marcello De Vito. “Un dato clamoroso che attesta e dimostra la disaffezione, la distanza dei cittadini dalla politica e dal sistema dei partiti tradizionali”.
Di Francesca Gerosa

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox