fbpx
8 Settembre 2018

Comunale di via degli Orti esposto contro il trasferimento

il codacons si rivolge alla polizia e diffida csp ad aprire la sede di via togliatti
FARMACIE Il Codacons sferra un altro attacco alla Csp e deposita un esposto contro il trasferimento della farmacia comunale di via degli Orti (nella foto). Mentre a viale Palmiro Togliatti fervono i preparativi per l’ allestimento della nuova sede, la referente locale del Codancosa Sabrina De Paolis è passata dalle parole ai fatti, andando alla Polizia e presentando un esposto contro Csp, diffidandola dal procedere all’ apertura della farmacia. La notizia della ricollocazione della rivendita comunale di via degli Orti, annunciata già all’ inizio dell’ anno, ha suscitato da subito un vespaio di polemiche. I residenti hanno cercato di osteggiare l’ iniziativa con una raccolta firme, chiedendo appunto di mantenere il presidio visto che è l’ unico in tutto il quartiere. Le farmacie più vicine, infatti, sono quelle di San Liborio e, in questo frangente in cui si attende l’ apertura della nuova sede, quella di viale Baccelli. E tutte sono private. Anche il Codacons, durante le varie riunioni con i dirigenti della municipalizzata ha chiesto di temporeggiare e concordare insieme una nuova strategia di rilancio del servizio. Ma sia l’ associazione che i cittadini non sono stati ascoltati. «Più volte – tuona De Paolis – ho chiesto al manager Francesco de Leva di procrastinare il trasferimento fino alla redazione della carta di qualità del servizio e di concertare con le associazioni dei consumatori l’ intera vicenda. Nonostante le rassicurazioni fornite, l’ amministratore ha deciso di procedere per la sua strada e, complici le vacanze estive, ha programmato il trasferimento senza alcuna comunicazione». Un atteggiamento più volte adottato da Csp, sostiene il Codacons, e a cui De Paolis non vuole più sottostare. Così promette battaglia su questo e su altri temi. «L’ iter seguito da de Leva per programmare il trasferimento – aggiunge – secondo noi presenta numerose irregolarità e per questo abbiamo inviato l’ esposto anche alla Corte dei Conti. Ora saranno gli organi competenti a esprimersi». G.Am. © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox