4 Dicembre 2018

Comprò l’ ascensore per disabili «Aspetto il contributo da 13 anni»

di WALTER BELLISI -MONTESE- AVEVA presentato la domanda nel 2005 e, da allora, sta ancora aspettando il contributo previsto per aver installato nella sua casa attrezzatura per il superamento delle barriere architettoniche. Arnaldo Piccinelli, di Montese, ex autotrasportatore, pensionato, nel 2000 è stato vittima di un grave incidente stradale a seguito del quale ha subito l’ amputazione della gamba destra. Abita in un appartamento al secondo piano di un fabbricato in via Augusto Righi. Per facilitare la mobilità, decise di installare una piattaforma elevatrice per disabili del costo di circa 30 mila euro. Sulla base della legge dello stato, la 13 del 1989, e della regionale 24 del 2001, aveva diritto a un contributo di alcune migliaia di euro. «NON potevo fare a meno di quell’ attrezzatura – dice -, mi permette di muovermi meglio e di essere meno dipendente da terzi». Piccinelli, non è stato con le mani in mano ad aspettare, si è recato più volte a bussare alla porta del Comune che, in questa casistica, funge da tramite con la Regione dalla quale riceve i fondi che poi liquida sulla base di una graduatoria. «Ho sollecitato più volte la liquidazione del contributo – racconta Piccinelli -. Dagli uffici del Municipio ho ricevuto sempre la solita risposta, cioè che stavano aspettando l’ arrivo dei fondi dalla Regione. Poi, il 28 novembre, ho letto sul Carlino un articolo che rispecchiava la mia stessa situazione (il caso di un modenese) e il Codacons diceva di non escludere la possibilità che la storia raccontata avrebbe fatto emergere altri casi». Infatti, Piccinelli non sarebbe il solo in Emilia Romagna ad attendere da tempo la liquidazione del contributo di spettanza. Ma per lui ora ci sono buone notizie. Ieri abbiamo interpellato il Comune di Montese e l’ incaricato ha confermato che a fine novembre sono arrivate materialmente le risorse che dovranno essere liquidate entro il 31 marzo 2019. «Era dal 2012 che la Regione non ci inviava fondi su questa legge – ci è stato risposto -. Espletati tutti i passaggi burocratici, Piccinelli riceverà quanto sta aspettando. E’ il secondo in graduatoria. Faremo il possibile per liquidargli la somma che gli spetta anche prima della fine di marzo». © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox