26 Febbraio 2014

Compravendita senatori, Senato ammesso come parte civile

Compravendita senatori, Senato ammesso come parte civile

NAPOLI (Reuters) – Al processo in corso a Napoli per una presunta compravendita di senatori che vede imputato il leader di Forza Italia ed ex premier, Silvio Berlusconi, i giudici hanno ammesso il Senato come parte civile. I giudici, presieduti da Teresa Caroleo, hanno respinto invece le richieste di Codacons Campania, di Italia dei Valori – rappresentata dall’ ex pm Antonio Di Pietro – e di alcune decine di cittadini. Forza Italia è stata ammessa con riserva come responsabile civile. Secondo i pm, l’ ex premier, accusato di corruzione, avrebbe cercato nel 2006 di “comprare” senatori dell’ allora maggioranza di centrosinistra a cominciare da Sergio De Gregorio, il quale avrebbe ricevuto, per sua stessa ammissione, circa 3 milioni di euro. Lo scorso ottobre l’ ex senatore De Gregorio ha patteggiato una pena di 20 mesi di carcere per la stessa vicenda. Berlusconi ha respinto ogni addebito.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox