26 Febbraio 2014

Compravendita senatori, Senato ammesso come parte civile, escluso l’ Idv

Compravendita senatori, Senato ammesso come parte civile, escluso l’ Idv

L’ Idv non potrà costituirsi parte civile nel processo sulla presunta compravendita dei senatore. Lo ha deciso il collegio C della prima sezione del Tribunale di Napoli, presieduto da Teresa Caroleo, che ha rigettato la richiesta presentata dal leader di Idv Antonio Di Pietro. Accolta invece la richiesta del Senato della Repubblica, ammesso come parte civile nel processo che vede imputati l’ ex premier Silvio Berlusconi e l’ ex direttore dell’ Avanti Valter Lavitola, accusati di corruzione. Esclusi dal processo anche i cittadini marchigiani e il Codacons. Gli avvocati di Berlusconi, Niccolo’ Ghedini e Michele Cerabona, hanno sollevato poi un’ eccezione riguardo la competenza territoriale del processo in corso a Napoli. Secondo i legali infatti la presunta corruzione, avvenuta per far cadere il Governo Prodi, sarebbe accaduta a Roma ed è nella Capitale che dovrebbe svolgersi il processo. La I sezione del Tribunale di Napoli si pronuncerà il 12 marzo sulla competenza territoriale e sull’ insindacabilità del voto dei parlamentari, visto che gli avvocati di Silvio Berlusconi hanno chiesto l’ annullamento del decreto che dispone il giudizio per l’ ex premier. Entrambe le eccezioni sono state contestate dai pm Francesco Vanorio e Henry John Woodcock.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox