2 Aprile 2019

Comprano le auto blu a loro insaputa

casta continua bando del governo per 8m lia vetture. di ma: «non io sapevo»
Leonardo Ventura Dalle sforbiciate agli sprechi della politica a una infornata di macchine di servizio da «ancien régime». Nell’ atmosfera già molto calda del governo gialloverde è bufera sulla possibile «abbuffata» di auto blu in arrivo per il governo, con il forte imbarazzo del M5s e la levata di scudi delle opposizioni. Prima della presa di posizione del vicepremier e capo politico pentastellato Luigi Di Maio, pronto ad agire in concerto con Giuseppe Conte. I fatti: secondo quanto riportato da al cune indiscrezioni di stampa, sarebbero in dirittura d’ arrivo due bandi lanciati dall’ esecutivo per l’ acquisto di 8.280 auto per una spesa totale di 168 milioni di euro. E, se tutto fosse confermato, delle 7.900 auto grigie in entrata, solo 1.500 andrebbero alle forze dell’ ordi ne. L’ opinione targata Di Maio è netta: «Avvierò subito un’ indagine interna ai ministeri per capire se questi bandi si stanno avviando in automatico perché il nostro obiettivo è ridurre le auto blu». Poi rilancia: «Abbiamo iniziato con delle direttive date sulle scorte, riducendone il numero, e lo faremo sempre di più anche con le auto che vengono utilizzate sia per scorte che per auto di servizio e conti nueremo ad andare avanti sulla riduzione delle auto blu e sull’ utilizzo di una serie di privilegi». Ovviamente la difesa del vicepremier, sempre in prima fila sul tema, non basta per placare gli animi delle opposizioni. «La legislatura era iniziata col neopresidente della Camera Fico che andava al lavoro in autobus accompagnato da una maxi -scorta, emblema grottesco della demagogia al pote re», attacca Forza Italia con la capogruppo al Senato Anna Maria Bernini, mentre Stefano Pedica(Pd) usa l’ arma affilata dell’ ironia: «Per i grillini con l’ arrivo delle poltrone per i 5 stelle tante cose sono cambiate e anche le crociate contro le auto blu sono state archiviate. È questa la famosa rivoluzione del MSS? E pensare che i grilli ni dovevano spostarsi in bici e con gli autobus. Forse hanno capito che se aspettano i mezzi pubblici a Roma fanno notte». E se, sempre dai dem, Lucia no Nobili fa notare come con il governo Renzi «le auto blu sono state tagliate da 66mi1a a 29mi1a mentre i nemici della Kasta Di Maio-Salvini ne comprano 8280 nuove», arriva puntuale anche la presa di posizione del Codacons. L’ associazio ne dei consumatori ha presentato un esposto alla Corte dei Conti affinché, «se confermati i fatti così come emersi, blocchi con urgenza i bandi relativi all’ acquisto di 8.280 auto blu». Di Maio, però, reagisce subito e in serata fonti MSS fanno trapelare il fatto che il capo politico chiederà al premier, Giuseppe Conte, un decreto della presidenza del Consiglio per ridurre le auto blu. Un taglio al «nuovo» appalto insomma: in altre parole un «toppa» per coprire un altro problema per i pentastellati.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox