8 Giugno 2021

COMMERCIO, VENDITE A DETTAGLIO -0,4% AD APRILE. CODACONS: CONSUMI ANCORA FERMI, VENDITE NON RIPARTONO MENTRE CRESCE INFLAZIONE

     

    CONTINUA ALLARMANTE FLESSIONE SU BASE MENSILE, CONFRONTO CON 2020 E’ FALSATO DA LOCKDOWN

    Il Covid continua a far sentire i suoi effetti sul commercio, con le vendite al dettaglio che ad aprile registrano una ulteriore contrazione su base mensile, scendendo del -0,4% in valore e -0,5% in volume. Lo afferma il Codacons, commentando i dati diffusi oggi dall’Istat.
    “L’andamento delle vendite al dettaglio è estremamente deludente e attesta in modo evidente come i consumi delle famiglie nel 2021 non ripartono – spiega il presidente Carlo Rienzi – Il confronto col 2020 è ampiamente falsato dal lockdown totale registrato lo scorso anno, mentre i dati su base mensile sono impetuosi, e solo l’andamento degli alimentari è una voce positiva per il commercio: nel comparto dei beni non alimentari, infatti, le vendite ad aprile crollano del -1,5% in valore e -1,7% in volume rispetto al mese precedente che già aveva registrato numeri negativi”.
    “I dati dell’Istat confermano ancora una volta l’allarme lanciato dal Codacons sul fronte consumi, che nel 2021 non ripartono a fronte di una inflazione in forte ascesa che penalizzerà le tasche delle famiglie italiane” – conclude Rienzi.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox