16 Febbraio 2011

Commercianti, doppia deroga in zona Ecopass

MILANO – L’ EMERGENZA SMOG non è ancora rientrata. Anche lunedì i valori di polveri sottili hanno ampiamente superato i limiti imposti dall’ Unione Europea: 159 microgrammi su metro cubo d’ aria rilevati dalla centralina di via Senato; livelli simili anche al Verziere e in Città Studi. Va avanti la fase due del piano «Aria pulita», con le limitazioni in area Ecopass per i veicoli che normalmente pagano il ticket. Tuttavia, i rappresentanti di commercianti e artigiani sono riusciti a ottenere dal vicesindaco Riccardo De Corato un’ altra deroga per i veicoli diesel Euro4 senza filtro antiparticolato che fanno carico e scarico merci: accesso consentito alla Cerchia dei Bastioni dalle 10 alle 12 per venerdì 18; dalla prossima settimana, via libera anche il mercoledì, fino a quando resterà in vigore l’ ordinanza. «Palazzo Marino ha dato ascolto alle nostre istanze – dice Simonpaolo Buongiardino, delegato dell’ Unione del Commercio -. In questo modo, seppur con qualche difficoltà, gli operatori potranno essere riforniti». IERI, intanto, il Consiglio regionale ha approvato una norma che introduce l’ obbligo di installare i sistemi di termoregolazione e di contabilizzazione autonoma del calore in tutti i condomini del territorio regionale, compresi gli impianti già esistenti. In pratica, dall’ 1 agosto 2012, ogni residente pagherà in base a quello che consuma, non sui millesimi occupati: «Una vera e propria rivoluzione – il commento dell’ assessore Raimondi -. Puntiamo a cambiare il modo in cui le famiglie riscaldano le proprie case, senza abbassare minimamente la loro qualità della vita». A proposito di Regione, il governatore Roberto Formigoni ha replicato a muso duro al Codacons, che ha fatto causa al Pirellone contro l’ installazione dei filtri antiparticolato sui veicoli diesel: «Sono i soli a non sapere che il fap è l’ unico ritrovato ultramoderno in grado di abbattere le polveri sottili – ha affermato -. Mi sembrano un covo di ignoranti». Controreplica: «Offende i consumatori che rappresentiamo». N.P.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox